Agrienergia S.p.A.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home :: Attività

Attività

Agrienergia S.p.A. si compone di due linee produttive: la linea di recupero R3 e la nuova linea di recupero R1.



Recupero R3 - Riciclo/recupero delle sostanze organiche non utilizzate come solventi (comprese le operazioni di compostaggio e altre trasformazioni biologiche)

L’impianto, attivo dal 2000, effettua la raccolta ed il trattamento microbiologico di scarti organici (rifiuti speciali non pericolosi e rifiuti urbani derivanti dalle raccolte differenziate) per ottenere un prodotto stabilizzato ed adatto al successivo utilizzo come fertilizzante organico miscelato con altri ingredienti ( compost di qualità ), conforme alla L. 748/84 e successive modifiche.

processo di formazione del compost

La tecnologia adottata nello stabilimento è definita a trincee dinamiche aerate. Questi sistemi combinano l'aerazione controllata del substrato con il periodico rivoltamento dello stesso. Il compostaggio delle matrici alimentate avviene in corsie adiacenti una all'altra. Sul culmine della struttura è installato un carroponte su cui si muove una macchina rivoltatrice.

Le fasi in cui si articola il processo di trattamento e stabilizzazione microbiologica sono le seguenti:

1. Pre-trattamenti:

a) Triturazione dei residui ligneo cellulosici

2. Ricezione e stoccaggio dei rifiuti:

a) Miscelazione dei substrati

b) Alimentazione aree di stabilizzazione microbiologica

3. Biostabilizzazione:

a) Fermentazione accelerata

b) Maturazione in cumuli (processo di stabilizzazione lenta)

4. Trattamenti finali:

a) Vagliatura

b) Stoccaggio del prodotto finale da inviare alle aziende di utilizzo successivo

 

 

Recupero R1 - Utilizzazione principale come combustibile o altro mezzo per produrre energia

La tecnologia adottata nello stabilimento è la digestione anerobica, che consente di sfruttare l’energia accumulata all’interno della sostanza organica per generare energia elettrica e di riciclare la materia derivante dalla trasformazione delle biomasse come fertilizzante.

Processo formazione compost ed energia

Con un innovativo processo di digestione anaerobica a secco dai rifiuti organici, attentamente controllati e miscelati, si ottiene compost di qualità, energia elettrica e calore.

I rifiuti vengono conferiti all’impianto e, dopo esser stati opportunamente miscelati, vengono inseriti in celle chiuse, dove, in assenza di ossigeno e ad una temperatura di circa 40°C, si avvia il naturale processo di digestione anaerobica della sostanza organica, con la produzione di Biogas, miscela di Metano ed Anidride Carbonica.

Dopo 20-30 giorni termina il processo di digestione del rifiuto e la cella viene aperta e svuotata.

Il materiale estratto passa al locale di stabilizzazione aerobica dove viene ulteriormente deumidificato (processo di compostaggio), per poi essere trasferito al nuovo capannone di maturazione e vaglio, da cui esce pronto per essere commercializzato come compost di alta qualità.

Il biogas prodotto durante la fase di digestione anaerobica viene captato ed inviato ad un impianto di cogenerazione per alimentare un motore da 330 kWe che produce energia elettrica ed energia termica.

Il calore prodotto verrà utilizzato per riscaldare le celle anaerobiche ed altre utenze interne all’impianto.

L’energia elettrica prodotta verrà invece ceduta alla rete di distribuzione locale.

 

Home :: Attività